Istituto di Linguistica Computazionale “Antonio Zampolli” (ILC-CNR)

 

Titolo esperienza “Le tecnologie linguistico-computazionali nella misura della leggibilità di atti amministrativi

 

 

Il presente contributo prende le mosse dai risultati ottenuti nell’ambito del filone di ricerche avviato negli ultimi anni e attivo a livello internazionale nel quale analisi linguistiche generate da strumenti di Trattamento Automatico del Linguaggio sono usate per misurare il livello di leggibilità di varie tipologie di testi. È pertanto qui intenzione mostrare come le tecnologie linguistico-computazionali cominciano ad essere oggi mature per essere usate come utile ausilio per definire la leggibilità di atti amministrativi.

 

A differenza dei metodi sino ad oggi adottati per l’analisi automatica della leggibilità di testi amministrativi (e non solo), la metodologia qui proposta consente di ricavare utili indicatori del grado di leggibilità di un testo a partire dalle principali caratteristiche lessicali, morfosintattiche e sintattiche rintracciate in modo automatico nel testo a partire dall’output del processo di annotazione linguistica automatica. Mentre infatti gli attuali indici di leggibilità (es. l’indice Gulpease) fanno affidamento unicamente su caratteristiche ‘generali e formali’ del testo, quali la lunghezza della frase e la lunghezza delle parole, la metodologia qui proposta dimostra come da un testo annotato a più livelli di analisi linguistica sia possibile ricavare una misura più articolata e dettagliata della sua leggibilità. I risultati degli esperimenti condotti su un corpus di atti amministrativi, confrontati con quelli ottenuti su testi di natura diversa (es. atti normativi, sentenze, testi giornalistici, narrativa, ecc…), testimoniano come dati relativi alla ricchezza lessicale del testo, alla tipologia di vocabolario usato, alle strutture sintattiche impiegate, ecc… interagiscono tra di loro in modo complesso contribuendo a definire una misura globale della leggibilità di un testo.

È qui d’interesse mettere in luce come tale metodologia di analisi, usata con buoni risultati per definire il livello di leggibilità di diversi tipi di testi, possa essere affidabile anche quando applicata a testi complessi come quelli amministrativi. I risultati incoraggianti di questa esperienza suggeriscono come le tecnologie linguistico-computazionali possano essere utilizzate i) per monitorare il livello di complessità linguistica di atti amministrativi e ii) come guida per una stesura semplificata di tale testi.

Demo on-line del sistema sviluppato dal DylanLab (Laboratorio di modelli computazionali delle dinamiche del linguaggio e della cognizione) in grado di misurare la leggibilità di un testo.

Assessorato lavoro e formazione – Regione Lazio

 

Titolo esperienza “La regione parla la tua lingua

 

 

Con la campagna “La Regione Parla la tua Lingua” l’ Assessorato al Lavoro e Formazione della Regione Lazio ha attivato una serie di iniziative promuovendo la comunicazione tra Regione e cittadini.

Per l’Assessore Mariella Zezza, scrittrice e Vicecapo‐Redattore Rainews24, è stato chiaro dai primi giorni di Giunta Polverini che solo attraverso un’informazione semplice, completa e accessibile si può costruire una Regione di tutti. La semplificazione degli atti amministrativi, dei bandi e degli avvisi è il nostro primo passo per consentire a tutti i cittadini di comprendere per poi usufruire ciò che la Regione Lazio mette a loro disposizione.

Tutte le nostre attività di semplificazione della comunicazione rientrano nel piano strategico regionale “LAZIO 2020” per il rafforzamento del mercato del lavoro e lo sviluppo dell’ occupazione nella nostra Regione. Siamo stati la prima Regione d’Europa ad adottare le linee strategiche emanate dal Parlamento Europeo. (Il 13 dicembre 2010 è stato presentato a Roma il relativo Libro Verde, ed il 23 marzo 2011 in occasione del convegno “Il ruolo del

Fondo Sociale Europeo nella Politica di Sviluppo delle Regioni e delle Province autonome italiane” è stato presentato al Ministro Sacconi, al nuovo direttore generale per l’occupazione dell’Unione Europea Koos Richelle e ai rappresentanti delle altre Regioni italiane il corrispondente Libro Bianco Lazio 2020, successivamente illustrato a Bruxelles al Forum “Social innovation: european vision, local action”, di cui Le invio in allegato una copia).

La novità sono le schede TR.i.Bù Acronimo di TRaduttore italiano Burocratese, attraverso le quali promuoviamo avvisi e bandi comprensibili per tutti, realizzabili con tutti e accessibili a tutti. Attivando il nostro traduttore decodifichiamo il linguaggio tecnico dei bandi e lo rendiamo

altamente comprensibile, applicando la regola giornalista delle “5W “ innumerevoli pagine vengono sintetizzate in una unica dove si risponde chiaramente alle domande: CHI, COSA, DOVE, COME, QUANDO, PERCHE’.

Per garantire la possibilità di lavorare nella nostra Regione a tutti i cittadini le stesse vengono tradotte in diverse lingue ed in braille.

La campagna “La regione parla la tua lingua” ha coinvolto tutti gli uffici della Regione Lazio. Appositamente nel dicembre del 2010 è stato realizzato in collaborazione con l’ASAP, Agenzia per lo Sviluppo delle Amministrazioni Pubbliche, il primo corso sulla semplificazione degli atti amministrativi. Mai più “istanza” ma domanda, non più “riscontro” ma risposta etc. Altra iniziativa importante che si va ad inserire nel suddetto contesto, è stata l’inaugurazione del progetto “ Comunicare senza barriere ” attivato ad Ottobre 2010 presso l’ Istituto Jemolo.

Un percorso formativo sulla Lingua dei Segni rivolto agli Operatori della Protezione Civile del Lazio. Il primo organizzato in Italia per interagire con le persone mute in caso di necessità, assistenza e calamità naturali. Il 24 Gennaio 2010 presso la Sede della Regione Lazio sono stati consegnati dalla Presidente Polverini e dall’Assessore Zezza gli attestati ai 25 partecipanti. Inoltre, a breve attiveremo il primo corso di lingua dei segni per il personale di accettazione dei Pronto Soccorso della nostra Regione. L’iniziativa garantirà alle persone sorde una comunicazione immediata e chiara in casi di emergenza agevolando così l’efficacia degli interventi.

Comune di Pisa

 

Titolo esperienza “Comune di Pisa: la dematerializzazione documentale

 

Il Comune di Pisa è impegnato attivamente da diversi anni nel processo di semplificazione delle procedure amministrative, con l’obbiettivo di ridurre i tempi di attesa dei cittadini e delle imprese, aumentare la facilità di accesso e renderne trasparente il percorso dei documenti. In questa ottica e in attuazione della recente normativa abbiamo quindi attivato il percorso di dematerializzazione documentale. L’attivazione del servizio di protocollo informatico risale al 2004 e prevedeva, già allora, la segnatura, protocollazione e acquisizione digitale dei documenti cartacei (acquisizione massiva

previa etichettatura con barcode) e l’ invio telematico agli uffici interni per la gestione del procedimento.

Il sistema di protocollo informatico è interoperabile e nel 2008 è stato avviato con Regione Toscana ed altre amministrazioni di RT lo scambio telematico di documentazione con protocollazione automatica (segnatura xml identificativa delle AOO allegata al messaggio). Oggi, ciascun responsabile di procedimento dalla propria “scrivania virtuale” può gestire le pratiche e gli atti amministrativi incluso la sottoscrizione con firma digitale e l’invio tramite PEC

(posta elettronica certificata) ad altre amministrazioni o cittadini/imprese dotati di PEC. Ciascun ufficio è tenuto inoltre ad organizzare e catalogare la propria documentazione digitale in fascicoli elettronici nel rispetto dei criteri di classificazione archivistica adottati

dall’amministrazione. Gli atti amministrativi, gestiti in base a work flow predefiniti, vengono sottoscritti con firma digitale e pubblicati all’albo pretorio elettronico in base a quanto previsto dall’art.32 della legge 69/2009. Gli elementi portanti di questo processo di dematerializzazione sono stati:

-la sensibilizzazione dei vertici dell’amministrazione al cambiamento culturale sul passaggio dal cartaceo al digitale;

-la formazione;

-la scelta di un software che realizza il tracciamento e l’esecuzione automatica dei flussi di lavoro.

IHOTULB (In House Organ TUscany Local Bodies)

 

 

Il progetto, promosso da Tecnodiritto in collaborazione con Ittig, Project e il Dipartimento di elettronica e telecomunicazioni e finanziato da Regione Toscana, consiste nella realizzazione di una serie di strumenti di semplificazione e digitalizzazione dei processi che regolano le relazioni e le comunicazioni fra PA, imprese e cittadini.

 

Il risultato atteso è quello di creare una vera e propria “scrivania digitale” per il funzionario pubblico, da collocare in un ambiente web funzionale a reperire, classificare, redigere e diffondere i documenti prodotti o da produrre, sia dalla pubblica amministrazione che dai soggetti che con essa interagiscono.

 

La scrivania digitale offrirà anche un supporto per l’applicazione delle regole contenute nella Guida alla redazione degli atti amministrativi. Regole e suggerimenti.

Attività, relazioni e pubblicazioni

 

Attività, relazioni e pubblicazioni

Francesco Romano, La digitalizzazione del procedimento legislativo e amministrativo. Vincoli normativi e soluzioni tecniche, in Quaderni amministrativi, n. 1 /2012, pp. 3-10 [Articolo di rivista che rende conto della relazione al convegno "La legge come mezzo di comunicazione di massa tra passato e presente", Firenze 10 giugno 2011].

 

Francesco Romano, Tools and Standards for Processing Administrative Acts: the Guide for drafting administrative acts. Suggestions and rules, ITTIG, Firenze 13 dicembre 2011. [Relazione a seminario – slides]

 

Francesco Romano, Strumenti di legimatica valutativa, in Quaderni Regionali, 2011, fasc. 2., pp.577-593. [Articolo di rivista]

 

Marina Pietrangelo, Aspetti giuridici del linguaggio amministrativo, relazione al Convegno “Verso la semplificazione e la trasparenza del linguaggio amministrativo. Esperienze in Toscana”, Pontedera, 14 novembre 2011. [Relazione a convegno/corso]

 

Cecilia Robustelli, Aspetti linguistici del linguaggio amministrativo, relazione al Convegno “Verso la semplificazione e la trasparenza del linguaggio amministrativo. Esperienze in Toscana”, Pontedera, 14 novembre 2011. [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Raffaele Libertini, La Guida alla redazione degli atti amministrativi e gli strumenti per la sua applicazione, lezione al Corso “Comunicare l’informazione giuridica: limiti e prospettive”, ITTIG Firenze 10 novembre 2011. [Relazione a convegno/corso – slides]

 

Stefania Iannizzotto, Guida alla redazione degli atti amministrativi: suggerimenti linguistici, Giornata di Studio Comunicare e semplificare la Pubblica Amministrazione:la scrittura degli Atti, Auditorium “G. De Carlo”, Monastero dei Benedettini, Catania, 7 novembre 2011. [Relazione a convegno/corso]

 

Pietro Mercatali, La redazione degli atti amministrativi e le tecnologie digitali, Giornata di Studio Comunicare e semplificare la Pubblica Amministrazione:la scrittura degli Atti, Auditorium “G. De Carlo”, Monastero dei Benedettini, Catania, 7 novembre 2011. [Relazione a convegno/corso]

 

Pietro Mercatali, Francesco Romano, Un manuale di regole per la redazione degli atti amministrativi. Recensione del seminario di studio del 18 giugno 2010, in Informatica e diritto, 2010, fasc. 1-2, pp.153-159. [Articolo di rivista]

 

Angela Frati, La scrittura burocratica: una lingua da “semplificare”?, relazione al III convegno internazionale “Russia-Italia:lingua, scienza, cultura e business”, Università Statale di Novosibirsk, 24 settembre 2011. [Relazione a convegno/corso]

 

Raffaele Libertini, L’Osservatorio sulla qualità degli atti amministrativi, intervento al seminario organizzato dal Comitato per la legislazione della Camera dei deputati, dal titolo “La buona scrittura delle leggi” Roma, Sala della Regina a Palazzo Montecitorio, 15 settembre 2011. [Relazione a convegno/corso]

 

Raffaele Libertini, Introduzione ai lavori della I Sessione “La Guida alla redazione degli atti amministrativi. Regole e suggerimenti”, Intervento al Convegno di studi “La redazione degli atti amministrativi. Linguisti e giuristi a confronto”, Firenze, Accademia della Crusca, 11 febbraio 2011. [Relazione a convegno/corso - video]

 

Marina Pietrangelo, Genesi, finalità e struttura della Guida alla redazione degli atti amministrativi Intervento al Convegno di studi “La redazione degli atti amministrativi. Linguisti e giuristi a confronto”, Firenze, Accademia della Crusca, 11 febbraio 2011. [Relazione a convegno/corso - video]

 

Sebastiano Faro, Struttura del provvedimento amministrativo e riferimenti ad altri atti Intervento al Convegno di studi “La redazione degli atti amministrativi. Linguisti e giuristi a confronto”, Firenze, Accademia della Crusca, 11 febbraio 2011. [Relazione a convegno/corso - video]

 

Francesco Romano, Introduzione ai lavori della II Sessione “La qualità redazionale degli atti amministrativi. Esperienze a confronto” Intervento al Convegno di studi “La redazione degli atti amministrativi. Linguisti e giuristi a confronto”, Firenze, Accademia della Crusca, 11 febbraio 2011. [Relazione a convegno/corso - video]

 

Pietro Mercatali, Intervento alla Tavola Rotonda, Convegno di studi “La redazione degli atti amministrativi. Linguisti e giuristi a confronto”, Firenze, Accademia della Crusca, 11 febbraio 2011. [Relazione a convegno/corso - video]

 

Francesco Romano, La digitalizzazione del procedimento legislativo e amministrativo. Vincoli normativi e soluzioni tecniche, relazione al Convegno “La legge come mezzo di comunicazione di massa tra passato e presente” (Università di Firenze, 10 giugno 2011) [Relazione a convegno/corso - slides]

 

Marina Pietrangelo, La legge e l’atto amministrativo al tempo di Internet: tra comunicazione istituzionale e pubblicazione legale, Relazione al Convegno “La legge come mezzo di comunicazione di massa tra passato e presente” (Università di Firenze, 10 giugno 2011) [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Cenni storici sull’evoluzione delle tecniche di formazione e redazione degli atti amministrativi e normativi e genesi e finalità della Guida alla redazione degli atti amministrativi. Regole e suggerimenti. Corso di formazione sulla Guida alla redazione degli atti amministrativi. Regole e suggerimenti, Comune di Livorno (Livorno, 23 giugno 2011) [Relazione a convegno/corso – slides]

 

Francesco Romano, Una Guida per la redazione degli atti amministrativi: semplificazione dei processi e del linguaggio Progetto APQ “Studio di fattibilità per la definizione, il rilascio e la sperimentazione di standard tecnico-procedurali per il governo del processo di semplificazione nelle P.A. regionali nei rapporti tra le stesse e tra le stesse con le imprese”, Villa Romanazzi Carducci (Bari, 7 luglio 2011). [Relazione a convegno/corso – slides]

 

Francesco Romano, Standard linguistici e strumenti informatici per la semplificazione del linguaggio amministrativo. Sistema Pacto presentazione al Seminario presso Sala Rameri, Giunta Regionale della Campania (Napoli, 19 gennaio 2010). [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Standard linguistici e strumenti informatici per la redazione di atti amministrativi, Lezione al corso “La redazione tecnica dei regolamenti e degli atti amministrativi di Province e Comuni” (Firenze, 5 marzo 2010). [Relazione a convegno/corso]

 

Pietro Mercatali, Il progetto PACTO per la redazione di atti amministrativi Lezione al corso “La redazione tecnica dei regolamenti e degli atti amministrativi di Province e Comuni” (Firenze, 5 marzo 2010). [Relazione a convegno/corso]

 

Raffaele Libertini, Un manuale per la redazione degli atti amministrativi degli enti locali Lezione al corso “La redazione tecnica dei regolamenti e degli atti amministrativi di Province e Comuni” (Firenze, 5 marzo 2010). [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Standard linguistici e strumenti informatici per la redazione di atti amministrativi: sistema Pacto, Seminario al corso di Informatica giuridica della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Firenze, 9 aprile 2010. [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Pietro Mercatali, Gerardo Giardiello, Relazione finale dell’attività svolta dall’Istituto di Teoria e Tecniche dell’Informazione Giuridica del Consiglio Nazionale delle Ricerche e da Tecnodiritto nel progetto Moda, rapporto tecnico n. 6/2010, 21 pp. [report]

 

Francesco Romano, Le regole del Manuale per la struttura del provvedimento amministrativo intervento al Seminario di presentazione del manuale “Regole e suggerimenti per la redazione degli atti amministrativi”, ITTIG (Firenze,18 giugno 2010) [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Strumenti per la gestione digitale degli atti amministrativi, in L’amministrazione italiana, 2010, fasc. 5, pp.660-663. [Articolo di rivista]

 

Francesco Romano, Angela Frati, Stefania Iannizzotto, Il manuale “Regole e suggerimenti per la redazione degli atti amministrativi”, relazione al Convegno di studi “L’italiano giuridico che cambia”, Accademia della Crusca (Firenze, 1 ottobre 2010) [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Regole e suggerimenti per la redazione degli atti amministrativi in Quaderni Amministrativi, 2010, fasc. 4, pp.10-14. [Articolo di rivista]

 

Francesco Romano, La gestione digitale degli atti amministrativi degli enti locali in Iged.it, 2010, fasc. 3, pp.40-43. [Articolo di rivista]

 

Pietro Mercatali, C. Robustelli, Francesco Romano, Il manuale “Regole e suggerimenti per la redazione degli atti amministrativi”, presentazione al Seminario “Presentazione del manuale per la redazione degli atti amministrativi; Pacto e progetto Ihotulb (In House Organ Tuscany Local Bodies)”, Comune di Livorno (Livorno, 5 novembre 2010) [Relazione a convegno/corso]

 

Raffaele Libertini, Angela Frati, Stefania Iannizzotto, Pietro Mercatali, Francesco Romano, Il manuale “Regole e suggerimenti per la redazione degli atti amministrativi” presentazione alla “Giornata di presentazione del manuale per la redazione degli atti amministrativi” (Borgo San Lorenzo, 2 novembre 2010) [Relazione a convegno/corso]

 

Libertini Raffaele, Un manuale per la redazione degli atti amministrativi in Osservatorio sulle fonti, 2010, fasc. 2, pp. 13. [Articolo su saggio]

 

Dario Zuliani, La legge come mezzo di comunicazione di massa. L’evoluzione della tecnica legislativa a Firenze dal ’500 all’ ’800 298 pp. Firenze, Consiglio regionale della Toscana, 2010. [Monografia]

 

Francesco Romano, Genesi e finalità del manuale “Regole e suggerimenti per la redazione degli atti amministrativi” lezione al corso sul manuale “Regole e suggerimenti per la redazione degli atti amministrativi”, ITTIG (Firenze, 13 dicembre 2010) [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Il sistema Pacto: redigere e comunicare atti amministrativi in rete seminario “Informatica per la pubblica amministrazione”, Facoltà di Scienze Politiche (Pisa, 21 maggio 2009) [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Redigere e comunicare atti amministrativi: il progetto Pacto relazione al Seminario “Informazione giuridica e tecnologie digitali”, ITTIG (Firenze 22 maggio 2009) [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Studio per un albo pretorio telematico, in L’amministrazione italiana, 2009, fasc. 6, pp.802-808. [Articolo di rivista]

 

Francesco Romano, Il progetto Moda (Modelli dinamici di documenti amministrativi) Intervento al Seminario Ittig “Gli spin off degli enti pubblici di ricerca: primo bilancio dell’attività di Tecnodiritto s.r.l (Firenze, 16 dicembre 2009) [Relazione a convegno/corso]

 

Francesco Romano, Gerardo Giardiello, Strumenti per il controllo della qualità delle leggi: progetto Slitip, Intervento al Seminario Ittig “Gli spin off degli enti pubblici di ricerca: primo bilancio dell’attività di Tecnodiritto s.r.l (Firenze, 16 dicembre 2009) [Relazione a convegno/corso]

 

Pietro Mercatali, Ihotulb (In House Organ TUscany Local Bodies): la scrivania digitale e cooperativa per la semplificazione dei procedimenti nella PA Intervento al Seminario Ittig “Gli spin off degli enti pubblici di ricerca: primo bilancio dell’attività di Tecnodiritto s.r.l (Firenze, 16 dicembre 2009) [Relazione a convegno/corso]

 

Pietro Mercatali, Francesco Romano, Le proposte del sottogruppo III del Tavolo di revisione del Manuale di regole e suggerimenti per la redazione di atti amministrativi rapporto tecnico n. 4/2009, 14 pp. [report]

 

Francesco Romano, Analisi della dottrina italiana per definire la struttura del provvedimento amministrativo, rapporto tecnico n. 5/2009, 7 pp. [report]

 

Mercatali Pietro, Romano Francesco, Standard e strumenti per il trattamento degli atti amministrativi: il progetto Pacto in Quaderni amministrativi, 2008, fasc. 2, pp. 27-37. [Articolo di rivista]

 

Chiudi Stampa

link ad altri siti

URL della Fonte:

http://ec.europa.eu/translation/writing/clear_writing/how_to_write_clearly_it.pd…

Scrivere chiaro, una guida della Commissione Europea

 

 

La Commissione Europea ha pubblicato una guida rivolta soprattutto a chi lavora presso la Commissione, il cui contenuto può essere valido aiuto per redigere qualsiasi testo, dalla relazione tecnica al verbale, dal comunicato stampa al discorso da presentare in pubblico.

 

———————————-

 

URL della Fonte:

http://www.innovazionepa.gov.it/

Albo pretorio: primi dati sullo stato di applicazione

 

 

I dati sullo stato di applicazione della legge nei siti Internet delle pubbliche amministrazioni, condotta dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione in collaborazione con il CNR.

 

————————————-

 

Url della fonte:

 

http://www.maldura.unipd.it/romanistica/Cortelazzo/

Sito sul linguaggio amministrativo chiaro e semplice a cura di Michele Cortelazzo.

 

La pagina contiene una serie di collegamenti a siti internet rilevanti in materia.

 

—————————————–

 

URL della Fonte:

 

http://www.urp.it/Sezione.jsp?idSezione=152&idSezioneRif=39

Tecniche di semplificazione del linguaggio.

 

Alcuni suggerimenti alle pubbliche amministrazioni comunicare in modo semplice e chiaro

——————————————

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Insediato l’Osservatorio per il recepimento e l’attuazione della Guida

 

Il 1 aprile 2011 si è insediato l’Osservatorio per il recepimento e l’attuazione della Guida per la redazione degli atti amministrativi.

L’Osservatorio è composto da tutte le persone che hanno elaborato la “Guida per la redazione degli atti amministrativi. Regole e suggerimenti” e da coloro che hanno richiesto di iscriversi compilando il modulo distribuito durante il convegno dell’11 febbraio scorso. Proprio per dare modo a chi volesse, di aderire a questo gruppo di lavoro, alleghiamo il documento che illustra le finalità dell’Osservatorio e il modulo per la richiesta di iscrizione che potrà essere inviato al numero +39 0554399605 o inviato per e-mail a romano@ittig.cnr.it.

Download:

Modulo di adesione all’osservatorio

Documento programmatico dell’Osservatorio

La redazione degli atti amministrativi. Linguisti e giuristi a confronto: disponibili i video

 

 

Sul sito dell’Istituto di Teoria e Tecniche dell’Infromazione Giuridica – ITTIG sono disponibili le registrazioni audio-video dei lavori del convegno “La redazione degli atti amministrativi: linguisti e giuristi a confronto” che si è tenuto presso la sede dell’Accademia della Crusca l’11 febbraio 2011.

Verbale riunione del Tavolo (28 febbraio 2011)

Scarica il verbale della riunione del 28 fabbraio 2011.

Il convegno dell’11 febbraio 2011 al Tg regionale toscano della RAI

Il servizio della redazione regionale RAI sul convegno “La redazione degli atti amministrativi: linguisti e giuristi a confronto” che si è svolto l’11 febbraio 2011 presso la sede dell’Accademia della Crusca a Firenze.


Pagina 6 di 10« Prima...45678...Ultima »